giovedì 28 marzo 2019

Recensione: "Gens Arcana" di Cecilia Randall.

Un romanzo ambientato nella Firenze di Lorenzo de' Medici e della congiura dei Pazzi, non si può certo resistere alla tentazione di poterlo leggere. Cecilia Randall mescola lo storico al fantastico, creando un mix perfetto che ci lascia stupefatti e con il sorriso sulle labbra. "Gens Arcana" non è solo una stirpe, è sangue e sacrifici... E il nostro Valiano lo sa bene.

 Info:
Titolo: Gens Arcana
Autore: Cecilia Randal
Editore: Giunti Editore
Pagine: 742
Formato: Cartaceo/Ebook
Prezzo: Cartaceo 9,90€/ Ebook 5,99€
Sinossi: Valiano de' Nieri è un fuggiasco, braccato da nemici umani e sovrumani. Ha rifiutato la primogenitura che l'avrebbe messo a capo della "gens Arcana", la stirpe segreta padrona della "quiValiano de' Nieri è un fuggiasco, braccato da nemici umani e sovrumani. Ha rifiutato la primogenitura che l'avrebbe messo a capo della "gens Arcana", la stirpe segreta padrona della "quinta essentia", l'etere, il quinto elemento della natura che consente di dominare gli altri quattro - aria, acqua, terra e fuoco - e governare così un potere sconfinato. Potere che qualcun altro ora vuole a qualsiasi prezzo. Nella famiglia Nieri il tradimento ha già colpito e sta per fare strage anche nelle vie della città. Valiano non può più sottrarsi al suo destino. Un fantasy storico appassionante, un viaggio straordinario nella Firenze rinascimentale di Lorenzo de' Medici e della congiura dei Pazzi.nta essentia", l'etere, il quinto elemento della natura che consente di dominare gli altri quattro - aria, acqua, terra e fuoco - e governare così un potere sconfinato. Potere che qualcun altro ora vuole a qualsiasi prezzo. Nella famiglia Nieri il tradimento ha già colpito e sta per fare strage anche nelle vie della città. Valiano non può più sottrarsi al suo destino. Un fantasy storico appassionante, un viaggio straordinario nella Firenze rinascimentale di Lorenzo de' Medici e della congiura dei Pazzi.
Valiano de Nieri fugge da una vita che non sente sua, dove il suo potere che scorre nelle vene si fa sempre più assopito. Valiano è quel personaggio che inizialmente lo vedi come un semplice ragazzo, ma sotto i nostri occhi egli muta per poter diventare un uomo. Valiano cresce sotto i nostri occhi in modo graduale, a volte anche facendoci pensare e riflettere sul suo dolore interiore. E' uno di quei personaggi caratterizzati al tal punto da non riuscire a non sentirne la mancanza.

A fianco di Valiano troviamo Manente, differisce in modo singolare dal primo personaggio. Lo possiamo considerare come un antierore, diviso tra bene e male. Nel suo animo scorgiamo quel suo essere duro ma sotto vi sono dei sentimenti assopiti, che il nostro Manente credeva di non provare più. 
I due un po' complici del piano e un po' leader della situazione si scontrano e incorrono in situazioni divertenti e alcune ricche di pericolo, dove durante la lettura l'ansia ci scorre nelle vene e ci fa sperare sempre in un futuro migliore. 

"Per lucem et tenebras, transeunt vitae nostrae mortales."
Trad." Attraverso la luce e le tenebre, trascorrono le nostre vite mortali." 
Tutti i personaggi, persino i secondari, sono caratterizzati in modo magistrale. Anzi in ognuno di loro troviamo una caratteristica particolare che li contraddistinguerà per il resto della storia. Ed è qui che il personaggio di Selvaggia prevale, è una semplice ragazzina con una grande determinazione e speranza.
Selvaggia è fragile, non si direbbe sotto quella corazza che si ritrova ma lo è. Anche lei, proprio come Valiano, sotto i nostri occhi crescerà.

Il romanzo è narrato principalmente da tre punti di vista, dove tutti e tre sono i principali protagonisti anche se la voce narrante principale è quella di Valiano. La trama inizialmente ci appare molto semplice e lineare, ma la Randall è riuscita a creare una matassa perfetta.
Perfetta perché il lettore non si sente spaesato e confuso, anzi le rivelazioni e i colpi di scena sono così naturali e inaspettati da toglierci il fiato. In questo modo si mescolano fantasy allo storico, ricreando in modo magistrale elementi, usanze del tempo e persino intercalari linguistici. Questi elementi scorrono parallelamente, una di fianco all'altra senza sfociare nell'assurdità. 

"La quinta essentia è un componente base di tutto il creato. E' intesa nel sangue e nella carne della progenies aetheris."
 Ma poiché essere un Arcano è così importante? Che poteri ha un Arcano?
Un Arcano è fondamentale per preservare ed alimentare la natura, e quindi di proteggere l'equilibrio naturale. Gli Arcani non devono distruggere il creato, ma qualche pazzo suicida cercherà di opporsi a questo equilibrio naturale? 
Le domande che ci poniamo mentre leggiamo sono spontanee e ricche di curiosità, ma lo scorrere delle pagine soddisferanno le nostre richieste sul voler conoscere sempre di più. 
 "Gens Arcana" è sicuramente un libro che ti lascia il cuore in frantumi, le ultime centocinquanta pagine ti lasciano senza fiato e con le lacrime agli occhi. Non puoi far a meno di commuoverti o di affezionarti a ogni singolo personaggio, ormai la sua vita si è fusa con la tua. 



Nulla è fuori posto, nella storia si concentrano azione e colpi di scena che sono narrati in maniera lineare e deduttiva. L'ambientazione è fotografica, l'autrice descrive minuziosamente Firenze nella sua vita quotidiana del tempo.
Ci sembra di vivere a pieno la città, dove gli intrighi sono all'ordine del giorno e combattiamo fianco a fianco assieme ai protagonisti. 
Estremamente descrittiva dall’ambientazione quanto sui comportamenti e le sensazioni dei personaggi, che segue attraverso una distaccata terza persona. La narrazione non è appesantita da fronzoli o giri di parole, e tutto ciò ci coinvolge a tal punto da dover proseguire sempre più voracemente la lettura. Lo stile è elegante e ricercato, ed è uno dei motivi principali che ha superato le mie aspettative.
Devo ammettere che all'inizio ero spaventata a causa della mole del libro, ma pian piano mi sono resa conto della fluidità della storia e che la curiosità era sempre motivata alla conoscenza. Il romanzo è sempre in crescita, l'adrenalina ci scorre nelle vene e il Destino giostrerà a proprio piacimento l'avvenire di ogni personaggio.
Ma non bisogna mai sottovalutare l'imprevedibilità della volontà umana in contrapposizione col Destino.

Siete pronti a questa fantastica avventura? Combatterete fianco a fianco a Valiano de Nieri, e tutto ciò vi sorprenderà!

  

VALUTAZIONE LIBRO:






Prodotto fornito dalla Casa Editrice: Giunti Editore. 

18 commenti:

  1. Ho sentito tantissime opinioni al riguardo e, tra le tante, la tua é stata la piú esaustiva. Sinceramente penso che interromperó la mia tbr per inserirlo, promette davvero benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi leggerlo!! Perché così potremmo sclerare assieme!!

      Elimina
  2. Ho visto questo libro una marea di volte nelle tue storie e mi ha sempre ispirato molto.
    Devo ammettere che il numero delle pagine mi ha leggermente spaventata ahahah
    però da come ne parli vale assolutamente la pena *^*
    é subito entrato in wishlist ( il mio portafoglio ti ringrazia ahahah)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah scusa portafoglio di Martina! Ahahahah

      Elimina
  3. Sarà anche un bel mattoncino pesante ma voglio troppo leggerlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi!! Nonostante non prediligi il fantasy questo libro merita!

      Elimina
  4. Mi intimorisce un po' per la sua grandezza ma ho sentito parlare così bene di questa autrice che leggendo la tua recensione mi ha confermato del tutto la mia voglia di leggere qualcosa di suo, in particolare questo libro e la serie Seija 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dell'autrice ho solo letto questo volume! E non vedo l'ora di leggere il secondo, anche se in alcuni tratti sembrerebbe autoconclusivo!!

      Elimina
  5. anche se la mole è quella che è mi ispira troppo!

    RispondiElimina
  6. Carino, mi interessa, lo aggiungo in wishlist senza dubbio!

    RispondiElimina
  7. sai ho iniziato ad approcciarmi al fantasy da pochissimo, quindi sono molto inesperta, ma questo sembra essere un must!

    RispondiElimina
  8. Ovviamente sai già che io leggerò questo libro, sei stata proprio tu a consigliarmelo e io lo leggerò! Non so quando ma lo farò ahahah

    RispondiElimina
  9. È in WL da un po’ mi ispira tantissimissimo, ma mi spaventa molto la mole del libro 😕

    RispondiElimina
  10. tutti mi parlano benissimo di tutti i libri di questa scrittrice, devo darmi una mossa !

    RispondiElimina
  11. Come ti avevo anticipato su Instagram questo libro è in wishlist da quando ho letto altri libri dell’autrice. Spero di poter acquistare presto questo libro!

    RispondiElimina
  12. Nonostante non sia il genere che prediligo e il numero di pagine con la tua recensione mi fai venire voglia di leggerlo

    RispondiElimina
  13. Ma lei non è la stessa scrittrice di Hyperversum?? Comunque un libro ambientato a Firenze non l'ho mai letto e neanche su Lorenzo de Medici quindi me lo segno assolutamente!!

    RispondiElimina
  14. Firenze? Lorenzo de Medici? Perché questo libro non è ancora mio??

    RispondiElimina