lunedì 4 marzo 2019

E' l'ora del tea...


Buon inizio settimana lettori, so di essere assente in questo periodo ma la sessione invernale mi fa stare sui libri più del dovuto. Per chi fosse nuovo o non conoscesse questa rubrica, è abbastanza chiacchericcia dove vi espongo le cose che preferisco tra libri, serie Tv, film ecc. 
Comunque oggi parleremo dei libri che mi hanno lasciato qualcosa, ovvero quei libri che ti toccano nel profondo. Saranno di generi totalmente differenti, e non saranno nemmeno molti ma si concentrano su tematiche importanti e alcuni meritano di essere letti.

La solitudine dei numeri primi.

Letto in un periodo molto delicato, e ho amato ogni singola riga, quindi non posso fare a meno che consigliarvelo. In questo libro sono trattate delle tematiche forti , ovvero l'autolesionismo e l'anoressia.  Argomenti del tutto attuali e dove l'empatia non può mancare. Assieme alla teoria dei numeri primi vivremo con gli occhi dei protagonisti. Vivremo quelle realtà che ci sembrano così distanti ma che basta davvero poco per trovarci al loro interno. 
Sinossi: Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.

Nessuno si salva da solo.

Leggendo questo libro ci si pone molte domande. "Ma come può un amore del genere finire?" "Come possono le persone che abbiamo accanto diventare estranei?"
La scrittura della Mazzantini è cruda e reale, i suoi pensieri ti entrano in testa e nelle ossa. Il libro ci trasporta in una realtà odierna, una coppia che si lascia. A volte quel sentimento che si provava un tempo rimane acceso, sotto tutto il cumulo delle parole che si sono urlati. 
Sinossi  Delia e Gaetano erano una coppia. Ora non lo sono più, e stasera devono imparare a non esserlo. Si ritrovano a cena, in un ristorante all'aperto, poco tempo dopo aver rotto quella che fu una famiglia. Lui si è trasferito in un residence, lei è rimasta nella casa con i piccoli Cosmo e Nico. La passione dell'inizio e la rabbia della fine sono ancora pericolosamente vicine. Delia e Gaetano sono ancora giovani, più di trenta, meno di quaranta, un'età in cui si può ricominciare. Sognano la pace ma sono tentati dall'altro e dall'altrove. Ma dove hanno sbagliato? Non lo sanno. 

The Phoenix - Fuoco.

  Uno dei fantasy che mi ha lasciato il cuore pieno di speranza ma anche con l'amaro in bocca. Ren e Shin sono due fratelli, se fosse necessario per salvare la vita dell'altro uno dei due si sacriferebbe.
Qui non solo la componente fantasy prevale, lasciandoci letteralmente stupiti, ma anche i sentimenti e le emozioni che si fanno sempre più reali durante la lettura. 
Dove la vita e la speranza sono legate assieme per poter lottare contro la salvezza.
Sinossi: È possibile sottrarsi al proprio destino? È questo che Ren si domanda mentre lotta disperatamente per salvare il fratello minore Shin dalla malattia che lo divora a poco a poco. Si troverà di fronte ad un bivio: risvegliare la magia sigillata nel fratello, facendo riemergere in lui i ricordi di un orrendo passato, oppure sacrificare se stesso per curarlo, lasciandosi divorare, però, dalla magia delle Tenebre. Ma il potere della Luce, così ardente in Ren, e così da lui odiato, attirerà attorno al ragazzo i leggendari Cavalieri della Luce ed il loro Signore, Antares, dando vita ad un vortice di eventi che intreccerà indissolubilmente le vite dei due fratelli al Regno della Magia. Destino o libero arbitrio? Luce o Tenebre? A Ren la scelta...

Poesie - Cesare Pavese.


Come pochi sanno sono anche un'appassionata di poesie e di poeti tormentati, e per questo motivo non potevo non proporvi questa raccolta di poesie. Cesare Pavese è uno scrittore degli anni 40', pessimista, a volte misogino e molto spesso irrequieto. Il suo animo tormentato ha suscitato in me una curiosità non indifferente, ma non solo.
Attraverso le sue poesie si riesce a percepire ogni emozione, e ogni tormento. Per questo romanzo non ho la sinossi, ma vi anticipo che consiglio questo libro anche a chi si sta approcciando al genere.



Avete letto questi titoli? O avete letto anche voi dei libri che hanno lasciato il segno nel vostro animo? Fatemi sapere, sono davvero curiosa delle vostre risposte e dei titoli che proporrete.


  

18 commenti:

  1. Come facevo a non conoscere “The Phoenix- Fuoco”? La trama è interessantissima, ma non ne avevo mai sentito parlare, che terribile mancanza! Lo metto in wishlist immediatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto bello! Te lo devo proprio consigliare.

      Elimina
  2. Mi piace tantissimo questa tua rubrica e purtroppo non conoscevo nessun titolo ma adesso mi informerò meglio

    RispondiElimina
  3. Di questi libri ho letto solo il primo, ma ricordo che non mi ha fatto impazzire. Glie altri non li conoscevo neanche ops

    RispondiElimina
  4. Conoscevo solamente i primi due libri che hai menzionato, ma ahimé non ne ho letto nessuno. Spero prima o poi di riuscire a recuperarli!

    RispondiElimina
  5. Quanti titoli interessanti! Sono interessata a The Phoenix da quando me ne parlasti la prima volta *^* e anche La solitudine dei numeri primi ne ho sentito parlare tantissimo e mi ispira un sacco.

    RispondiElimina
  6. Dei libri che hai parlato voglio recuperare sicuramente The Phoenix e Nessuno si salva da sola di cui ho sentito parlare davvero molto bene. La solitudine dei numeri primi l'ho letto anche io, ormai tanti anni fa ma mi ricordo che mi era piaciuto davvero tanto. Alcuni devi libri che mi sono entrati nel cuore sono: Shatter me (essendo stato il mio primo fantasy, anche se ha i suoi problemucci, fa parte di me)e La serie Ti aspettavo di Jennifer Armentrout dove la Armentrout è riuscita a mischiare una storia d'amore ad argomenti davvero importanti come lo stupro, la violenza nella coppia e molti altri..

    RispondiElimina
  7. tutti sono in wishlist da una vita ma non sono ancora riuscita a prenderli!

    RispondiElimina
  8. La solitudine dei numeri primi è uno di quei libri che dico sempre "devo leggerlo appena mi capita" e niente, anni che ancora vegeta sulla mensola xD
    Mi ha incuriosito il fantasy, lo aggiungo in WL!

    RispondiElimina
  9. ammetto di non averne mai letto manco uno, ricordo che la solitudine dei numeri primi mi era stata data come lettura obbligatoria alle superiori ma, come ogni lettura che mi veniva imposta, non l'ho nemmeno iniziato!

    RispondiElimina
  10. Io ho letto solo 'la solitudine dei numeri primi' e che gran capolavoro! Davvero, lo ricordo ancora a memoria (quasi) nonostante siano passati due anni e mezzo... Ho voglia di ri-leggerlo!

    RispondiElimina
  11. ma solo a me la cover di "Phoenix" ricorda quella di flame in the mist?

    RispondiElimina
  12. Nessuno si salva da solo è in WL , già dal titolo promette bene 😍

    RispondiElimina
  13. Ho in wishlist questi libri da secoli eccetto Phoenix che non è assolutamente il mio genere

    RispondiElimina
  14. Ciao Sabri! "La solitudine dei numeri primi" l'ho letto qualche mese fa, come sai, e l'ho amato. È un libro che narra di alcune tematiche forti con un linguaggio semplice e delicato! 😊

    RispondiElimina
  15. Non ho letto neanche uno di questi libri ahahah che persona orribile! Però fra tutti Phoenix è quello che mi ispira maggiormente

    RispondiElimina