lunedì 29 ottobre 2018

Review Party: "L'estate di Eden" di Liz Flanagan.


Una storia dove l'amicizia è padrona di tutto, la vita di Jess verrà sconvolta dalla scomparsa della sua migliore amica Eden. Tra flashback e ricordi ci trasportano in una corsa contro il tempo alla ricerca di Eden.


 Info:
Titolo: L'estate di Eden
Autore: Liz Flanagan
Editore: DeAgostini
Formato: Cartaceo/ Ebook
Prezzo: Cartaceo 14,90€/ Ebook 6,99€
Pagine: 354
Sinossi: Tutti dicono che Jess Mayfield è una ragazza strana. Le piace stare da sola, badare ai fatti suoi, e quando ha un momento libero corre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Corre, lasciando che gli alberi e il rumore della cascata soffochino i ricordi di un passato ingombrante. Corre, e non sa dove. Solo la sua amica Eden la capisce davvero. Glielo ha dimostrato ogni giorno, durante l'estate trascorsa insieme. Ma adesso che l'estate è finita e la sorella di Eden è morta, i ruoli si sono invertiti. Jess non può abbandonare la sua unica amica. Perché Eden è fragile come un uccellino con le ali spezzate, imprevedibile come un uragano. Finché Eden scompare. Svanisce nel nulla, senza lasciare traccia. E Jess rimane sola, mentre troppe domande le affollano la mente. Domande sull'ultima estate passata insieme, domande su dettagli che non tornano e su ricordi ormai annebbiati. E se Eden avesse cercato di dirle qualcosa? E se la polizia stesse sprecando tempo? Jess riprende a correre senza sosta per i sentieri fuori dalla città. Ma ora sa dove. Ha un obiettivo. E quell'obiettivo è trovare la sua migliore amica, prima che sia troppo tardi.
 Jess totalmente chiusa emotivamente, una ragazza che guarderesti solo per il suo aspetto "strano". Lei è la ragazza che sta nell'angolo, vestita tutta di nero e con motivi gotici. Poi c'è Eden la tipica reginetta di bellezza, quasi il suo alter ego. Ma cos'hanno in comune queste due ragazze? 

"Non importava che io e Eden fossimo così diverse: ci capivamo. Ognuna conosceva benissimo l'altra: le cose importanti e quelle banali."

Eden e Jess sono migliori amiche per la vita. Eden è l'ancora di salvezza della nostra Jess, la quale ha un passato oscuro. Cerca in tutti i modi per sollevare l'amica che ha perso la sorella durante l'estate... Ma inspiegabilmente sparisce, e Jess si ritrova da sola ad affrontare una corsa contro il tempo e trovare la sua migliore amica.

"L'ultima volta...? Sembra davvero troppo definitivo. Penso all'ultima volta che ho visto Eden, pregando con tutta me stessa che non sia stato davvero l'ultimo incontro."
 Le parole, i sentimenti e i ricordi influenzano la nostra vita e la possono rendere distruttiva. Dopo la morte della sorella, Iona, Eden non si sente più la stessa. Come se l'equilibrio familiare si fosse incrinato, come un tavolo che invece di avere quattro gambe ne ha tre. Eden finisce in un baratro senza fine, che la porterà a scappare dal mondo... O sta soltanto cercando di scappare dal dolore che prova?

 "Era come se il dolore fosse stato spinto a fondo, sotto la pressione di tutto ciò che era rimasto irrisolto, e si fosse trasformato in qualcosa di insensibile e gelido, nel profondo di lei."
 Jess riesce a ricordare tutto ciò che potrebbe essere ricollegato all'amica, ripartendo anche dall'estate. Jess non era la sola a sostenere Eden, era affiancata dal fidanzato di quest'ultima. Cercavano in tutti i modi di distrarre quella ragazza che un tempo era stata la star della scuola, e che pian piano la sua luce si stava affievolendo.

Il rapporto tra Eden e la sorella, Iona, non è mai stato tra i più pacifici. Infatti quest'ultima prima del suo incidente, era diventata sempre più arrogante nei confronti della sorella minore. Ma l'astio non era nato così a caso, che la famiglia Holby nasconda qualcosa?

"Eden e Iona, che correvano libere per i campi, che andavano a piedi alla scuola del villaggio, ancora amiche."
 Ho amato ogni personaggio, perché sono così veri e le loro emozioni così forti da trasportarti dentro la loro vita. La storia ha un trasporto emotivo non poco indifferente, mi sono sentita ancora quell'adolescente di 15 anni che provava paura, rabbia e confusione. La cosa sorprendente è come il dolore delle due protagoniste sia così vivo e palpabile, lo si percepisce sin dalle prime pagine e verso la fine esse sono intrise di questo dolore... Ma vi è solo una soluzione per allietarlo, l'amicizia


Ho amato la storia e la scrittura dell'autrice, molto fluida ma allo stesso tempo evocativa. I continui flashback riuscivano a dare al romanzo dei tasselli per completare il puzzle. Jess attraverso i continui ricordi, riuscirà a vedere che Eden in qualche modo sprofondava lentamente, ogni particolare era vitale per poterla trovare. 
Il romanzo è basato sull'amicizia di queste due giovani ragazze e sulle loro vita, alternate da un periodo di gioia alla tristezza più cupa. Il libro riesce a donarti la magia che un amico riesce a "offrirti" anche piangendo sulla sua spalla. Ho imparato a mie spese che molto spesso l'amicizia è fondamentale nella vita, poiché il vero amico è colui che nei momenti difficili si mette a piangere assieme a te e ti risolleva dal baratro più buio. E Jess cercherà in tutti i modi di risollevare la sua migliore amica. 

Ma riuscirà Jess a trovarla? Sta a voi scoprilo... Vi basterà avventurarvi assieme a lei.

VALUTAZIONE LIBRO:
 
  




Prodotto fornito dalla casa editrice: DeAgostini.

4 commenti:

  1. Questo titolo mi ispira molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio tantissimo, può sembrare un semplice young adult. Ma in resltà è molyo di più.

      Elimina
  2. Eccomi qui, non ho fatto in tempo a passare prima!
    Mi trovi d’accordo su tutto praticamente, ho trovato anche io che l’uso dei flashback sia stato fondamentale in un tipo di romanzo come questo, aiutandoci a capire davvero tutto ciò che si cela dietro ad Eden e Jess.
    Menzione speciale va fatta per le descrizioni pazzesche che la Flanagan ci regala!!

    RispondiElimina