venerdì 4 ottobre 2019

Review Party: "Evil" di V.E Schwab.



Victor ed Eli sono le facce della stessa medaglia, ma nel loro animo ci sta un qualcosa che li contraddistinguerà. Scordatevi le storie dove tutti sono dei supereroi pronti a fare del bene, i nostri protagonisti sapranno sopraffarci con la loro follia e chissà anche stupirci. L'attesissimo libro di V.E Schwab, non solo ci intriga e ci ammalia fino all'ultima pagina, ma ci fa comprendere che cosa può accadere all'animo durante "l'inseguimento" di un'ambizione impossibile. Victor ed Eli, sapranno resistere al fascino dell'oblio?

Info:
Titolo: Evil
Autrice: V.E Schwab
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Pagine: 345
Formato: Cartaceo/ Ebook
Prezzo: 12€ Cartaceo/ 4,99€ Ebook
Sinossi: Il destino di Victor è intrecciato a quello di Eli sin dai tempi dell’università, quando la loro comune sete di conoscenza, unita a una sfrenata ambizione, si rivelò fatale. Gettandosi a capofitto in una ricerca sull’adrenalina e le esperienze ai confini della morte, fecero una straordinaria scoperta: a determinate condizioni, è possibile sviluppare poteri soprannaturali. Ma le cose precipitarono... Sono passati dieci anni da allora e Victor è evaso di prigione, determinato a trovare il suo vecchio amico. Eli ha dedicato la sua vita a cercare di rimediare al loro errore, dando la caccia a chiunque abbia sviluppato dei poteri soprannaturali. Il sodalizio di un tempo si è tramutato in rivalità e i due arcinemici sono pronti a fronteggiarsi una volta per tutte, mentre all’orizzonte si prospetta uno scontro di forze terribili. Una battaglia che cambierà per sempre il destino del mondo.
Essere determinati, è quello che ci insegna questo libro. L'inseguire i propri sogni ed ambizioni senza sosta, ma allo stesso tempo ci fa comprendere che non tutto si può realizzare senza delle grosse conseguenze.
E Victor questo lo sa, ha passato la sua intera vita alla ricerca del suo mondo perfetto. Ma quando la sua ricerca diventa quasi impossibile, ecco che arriva la conseguenza a tarpargli le ali. Victor è un personaggio davvero singolare e impegnativo da comprendere. Il suo animo è composto da luci ed ombre, ma quest'ultime sembrano sempre prevalere. L'essere crudele e spietato che è diventato è frutto del suo passato,che noi attraverso l'alternarsi dei capitoli comprenderemo ed adoreremo. Come ben sapete ho un debole per i villains, e Victor è la prova schiacciante di personaggio ideale e contorto.
La sua psicologia è definita e spigolosa, mi ha fatto pensare molto spesso che dietro quell'aria di sociopatico si nascondesse qualcosa di più.

Eli, a differenza di Victor, sembra sentirsi già un Angelo Vendicatore. L'ho letteralmente detestato, ed ho pensato dal primo momento che fosse un macchinatore. Eli, ha anche lui un passato alle spalle e ciò lo grava molto. Ma a differenza di Victor, lui ha uno scopo principale. E questa sua ambizione seppur rischiosa e deleteria, non lo farà fermare anzi lo spingerà verso il limite più oscuro. Pian piano grazie ai flashback, riusciremo a ricostruire ogni cosa. Che ciò che sembra non è mai ciò che è. 


"La distruzione di per sè gli bastava per andare in estasi."
Le forze sovrannaturali che andranno a contrapporsi tra i due protagonisti, sono tra le più singolari. Le descrizioni dataci di questi "poteri", sono singolari ma non descrittive al punto giusto. Cosa che inizialmente mi ha stupito, poiché conoscendo la Schwab per "Magic" dove le descrizioni sono da padrone.
Ma il lavoro magistrale, a mio parere è stato sui personaggi. I quali non solo scopriamo man mano la psicologia, ma riusciamo a percepire a pieno il loro essere. Veniamo assorbiti letteralmente dalle pagine e dalle emozioni, ogni capitolo che viene terminato mi è venuta la voglia di scoprire sempre di più a riguardo.

Un elemento di forza, è l'introduzione di alcuni personaggi secondari. Poiché anche loro, seppur sembrano non essere coinvolti in qualche modo finiranno nel bel mezzo di questa storia. Ogni personaggio è curato nei minimi dettagli, tra presente e passato riusciamo a comprenderli meglio ed a scoprire le loro abilità. 
Le emozioni e sensazioni narrate sono forti e violente, alcune ci investono come un getto d'acqua fredda. Le prime parti che vengono narrate, sono quasi incentrate sulla ricerca. In essa vi sono dei sentimenti contrastanti, che vi faranno coinvolgere a tal punto da lasciarvi letteralmente senza fiato.


"Bisogna trovare il tempo per ciò che conta"..."Per ciò che ti definisce: la tua passione, il tuo progresso, la tua penna. Prendila e scrivi la tua storia."
 Il worldbuilding creato dalla Schwab, a delle caratteristiche ben diverse da quelle dei suoi precedenti romanzi. L'autrice abbandona totalmente i toni dark e gotici, e verte all'essenza stessa dei luoghi che ci vengono citati. Infatti all'interno del romanzo, troveremo 4 luoghi fondamentali dove si svolgerà l'azione. Non solo il romanzo si concentra su queste zone, ma attraverso i "salti" temporali noi riusciamo a comprendere il perché di questa scelta.

I temi principali del romanzo sono l'amicizia, lealtà ma anche la vendetta. Quest'ultimo è un sentimento presente per quasi tutto il romanzo, diventa padrone della storia. 
Ogni azione è incentrata sull'essere vendicativi e non risparmiare nulla. L'autrice che è un'abile giocatrice e ribaltatrice di situazioni, ci fa stare col fiato sospeso fino all'ultimo. Fino a quando la sete di vendetta s'impossessa del lettore stesso e lo lascia letteralmente senza fiato.


"Sarebbe sbiadita come un ricordo."

Il libro è narrato in terza persona, inizialmente risulta abbastanza scorrevole. Ma verso la fine, con l'hype che è andato a crearsi, l'ho trovato un po' lento ma allo stesso tempo ricco di suspense. Il lessico utilizzato, inizialmente vi sono di termini "scientifici" ma a lungo andare nella storia è molto semplice e intuibile. I continui flashback contribuiscono a creare l'atmosfera di suspense e di ansia, che mi ha tenuto incollata alle pagine fino alla fine. Il libro non solo ci insegna delle lezioni vita, seppur in forma molto velata, ma riesce a trasmetterci ogni emozione. E credo che questo sia un elemento fondamentale, e che forse l'autrice voleva farci percepire durante la storia.  Unica pecca, è il non approfondimento della parte sovrannaturale e che forse andava "giocata" meglio.
Ogni personaggio è unico ed essenziale, amerete tutte le sfumature della follia umana. 
Dimenticatevi dei buoni, e vi troverete faccia a faccia con i "villains" più spietati.
Siete pronti a quest'avventura dove i supereroi non ci sono più, e gli unici su cui fare affidamento sono i "cattivi"? Victor ed Eli, sicuramente lo saranno... O vi faranno cambiare idea, in qualche modo.




VALUTAZIONE LIBRO:








Prodotto fornito dalla Casa Editrice: Newton Compton Editori.

6 commenti:

  1. Se già dalla prima tappa del tour ero convinta di volerlo leggere, ora lo sono ancora di più e so già che adorerò Victor.

    RispondiElimina
  2. è un'autrice di cui vorrei recuperare tutti i libri :) questo compreso

    RispondiElimina
  3. Ho letto davvero molti pareri positivi e il tuo aumenta solo la mia curiosità di leggerlo

    RispondiElimina
  4. Io non ce la posso fare. Davvero dobbiamo aspettare chissà quanto per avere il seguito? CON QUEL FINALE POI!

    RispondiElimina
  5. Ma quanto amo le tue recensioni? Se fino a poco fa non ero del tutto convinta ora invece mi ispira davvero tanto!!!! Io amo i libri incentrati sulla vendetta e mi hai davvero catturata con la tua recensione, spero di recuperarlo al più presto soprattutto perché per ora la Schwab mi piace davvero molto

    RispondiElimina
  6. Ho avuto modo di leggere anche io il libro in occasione del review party ma purtropponon mi ha convinto del tutto. Mi ha catturato molto mentre leggevo ma alcune cosa mi hanno fatto storcere il naso, sono però curiosa di sapere cosa si evolverà la storia!

    RispondiElimina