martedì 22 settembre 2020

Review Party:"Il giorno dopo il lieto fine" di Alice Chimera.


Vi siete mai chiesti che cosa sia successo alle principesse dopo il lieto fine?
Io sì, sin da bambina mi sono sempre chiesta cosa fosse successo. Alice Chimera ci propone un romanzo dai toni dark e dagli argomenti delicati, le fiabe che conoscevamo sono senza filtri e ci stravolgono l'anima. Volete davvero scoprire cosa accade dopo il lieto fine?


IL GIORNO DOPO IL LIETO FINE
Alice Chimera 

 

Editore: Segreti in giallo
Formato: Copertina Flessibile & Ebook
Prezzo: Flessibile 14,00€ Ebook 2,99€
Pagine: 177
Trama: Nessun lieto fine. Detto così suona assai traumatico. Ma se le favole non fossero proprio come ce le raccontano quando siamo bambini? Cosa accadde realmente subito dopo il classico "happy end"? Ce lo racconta Alice Chimera. Partendo dal noto finale disneyano, scopriremo cosa la sorte ha riservato alle varie protagoniste. Le mele diverranno una persecuzione per Biancaneve; Cenerentola si troverà sposata a un principe che la considera un giocattolo sessuale; Ariel non è diventata davvero umana e non potrà avere figli; Jasmine rimpiangerà la libertà perduta; Alice, che avrebbe voluto crescere e diventare donna, si ritroverà a rimpiangere il Paese delle Meraviglie e la spensieratezza dell’infanzia…

Cosa succede dopo il:"Vissero per sempre felici e contenti?" Sin da bambini siamo stati indottrinati a credere nelle fiabe, tanto da scoprire da grandi che il "lieto fine" non è mai giusto. Ci siamo rassicurati e confortati in quei dolci finali, ma se invece dopo la storia che conosciamo noi vi fossero delle cose più oscure? 
Attraverso la raccolta di Alice Chimera sono riuscita ad aprire gli occhi, e comprendere che forse le nostre principesse forse non sono realmente felici e contente.

I retelling solitamente sono i più difficili da scrivere, sia per non essere troppo fedele alla storia ma anche per non cedere alla mancanza degli elementi centrali della fiaba originaria. In questa raccolta, l'autrice ci propone dei finali ingiusti, cinici e crudi ma allo stesso tempo molto realistici. Ma ora iniziamo a parlare dei vari racconti, la prima ad essere la "vittima"dell'autrice, è Biancaneve. Già da bambina non mi fece impazzire né il cartone Disney e né la sua fiaba originaria. In questo racconto denotiamo una principessa diversa da quella che conosciamo, ma che allo stesso tempo si porta addosso il "trauma" della mela avvelenata. E' così ossessionata dal suo passato, che ben presto la sua ossessione diverrà il suo presente. 

La Sirenetta è stato di sicuro il racconto che ho amato maggiormente, non soltanto per il retelling in sè ma anche per le tematiche così attuali alla nostra società. Il racconto è davvero coinvolgente e straziante, quasi dalle tinte nostalgiche e dalla sua voglia di ritornare nel suo mondo. Conoscendo anche il vero destino della principessa Ariel, non posso a fare a meno di dire che questo racconto casca a pennello. Mi ha letteralmente commosso, ma allo stesso tempo straziato il cuore a causa delle verità che vi sono all'interno. 

"Mia cara, dal mare sei venuta e un giorno al mare tornerai."
Il racconto di Cenerentola non mi ha fatto impazzire, ma non perchè fosse stilisticamente non corretto ma non amo le scene di sesso molto esplicite. Anche se, attraverso questo racconto l'autrice mi ha messo a riflette su alcune realtà che le donne possano vivere. Leggendolo ho compreso come per un uomo, la donna possa essere un vero oggetto per sfogare i propri istinti sessuali (anche i peggiori). Altro racconto che mi è piaciuto particolarmente è quello de La bella e la Bestia. Ci si addentra in una situazione dalle tinte dark e gotiche. Mi è piaciuto così tanto che avrei voluto saperne di più, in modo molto più approfondito, sul destino della povera Belle. 
Le sorti più tristi ma allo stesso tempo bizzarre si sono rivelate per Jasmine e Aurora, entrambi i racconti mi hanno coinvolto tantissimo e allo stesso tempo avrei voluto scoprire qualcosa in più.

Per ultimo, ma non meno importante abbiamo Alice nel Paese delle Meraviglie. Avendo amato le varie trasposizioni cinematografiche che i retelling, devo dire che questo racconto calza a pennello. E' difficile descrivere cosa mi abbia fatto provare questo racconto, ma ammetto che non mi sarei aspettata un racconto migliore e la sorte più adatta per Alice. 

"Sana tra i matti, che cerca disperatamente di fare ritorno al mondo reale."
I racconti presi singolarmente trattano di argomenti scomodi ma allo stesso tempo odierni. Sono una lettura graffiante e che entra nel nostro Io più profondo, dove incomincia a scavare e a sedimentarsi. Un viaggio tra sentimenti contrastanti e forti, che ci tormentano anche a fine lettura a causa della loro veridicità. Per chi come me, non ama il lieto fine questa lettura non può soltanto che arricchirlo e fargli aprire gli occhi sulle cose che conosciamo. Perchè sin da piccoli ci innamoriamo del "e vissero felici e contenti" ma crescendo impariamo che la vita è fatta di attimi, e che il destino ci accompagna di pari passo nelle nostre scelte.


L'autrice ha uno stile molto fluido e lineare, anche a livello lessicale troviamo questi elementi. "Il giorno dopo il lieto fine" è stato una lettura piacevole, ma allo stesso tempo così coinvolgente che ho terminato il volume in una serata.  Non è un libro per tutti, per via della visione nuda e cruda di alcune situazioni. Un romanzo senza pudore e forte, anche per i forti di "stomaco". Ci sono racconti che ho amato singolarmente e che ci avrei dedicato un libro intero, per poter conoscere le dinamiche. I finali di ogni racconto sono scioccanti, ci lasciano senza fiato fino all'ultima pagina. 

E voi non sareste curiosi del cosa accade dopo il "felici e contenti". Vi avventurerete per conoscere la sorte delle principesse che conosciamo?


4 commenti:

  1. Questo libro in incuriosisce tantissimo! Sarà senz'altro una delle mie prossime letture, e non vedo l'ora di scoprire tutto ciò che le nostre principesse hanno in serbo per dopo il celebre lieto fine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo leggerai devo sapere cosa ne pensi, così ci confrontiamo!

      Elimina
  2. Ciao Sabri!
    Inutile dire che voglio anche questo libro, adoro le favole e questo libro mi sembra stupendo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi leggerlo assolutamente, soprattutto se sei nel mood retelling

      Elimina