venerdì 17 luglio 2020

Review Party:" Unsung Angel" di Therry Romano.

Una settimana fa abbiamo lasciato la nostra protagonista con molti punti di domanda. Syn ha compreso molte cose in questo volume, è cresciuta emotivamente. Therry Romano attraverso questo romanzo ci fa notare una maturità diversa e ci coinvolge in molti valori che trasparono tra le pagine.

UNSUNG ANGEL
Therry Romano

.75

Editore: Amazon Publishing
Formato: Copertina flessibile & Ebook
Prezzo: Flessibile 12,29€ Ebook 1,99€
Pagine: 405
Trama: Ãˆ trascorso qualche mese da quando Syn, Zeke, Drew e Ledja hanno incontrato i celesti.
Il loro compito è quello di trovare le schiere di morti, che vagano sulla terra, condurle in terra consacrata e aprire il portale sacro, che le porterà nel regno di Samael.
Grazie alla runa di Eihwatz, Syn è il portale di attraversamento, ma ogni passaggio si rivela sempre più difficile, in quanto attira creature misteriose, assetate di potere oscuro, ed esseri sovrannaturali, che controllano le sue gesta.
La ragazza tornata dagli Inferi, diventa l’Ayaba, regina dei morti, incontra i messaggeri, i diversi arcangeli e lo stesso Lucifer, divenuto più curioso e attratto dalla donna, tanto da rivelarle i segreti inconfessabili del Cielo e degli Inferi.
Molti sono gli enigmi che il gruppo dovrà affrontare, a cominciare dal vero senso della missione intrapresa, fino alla ricerca di risposte sulla fedeltà delle schiere celesti verso il Cielo. Profezie, cabala, diverse credenze religiose e geometria sacra, intrecciate in una storia, che vi porrà un solo interrogativo: chi dice la verità, i demoni o gli angeli? Questo viaggio vi condurrà in posti conosciuti, ma che si riveleranno molto diversi da come li avevate immaginati.
Nota: la libera interpretazione di alcune dottrine religiose, potrebbe non essere adatta a chi professa un culto ben definito. Si è cercato di dare al romanzo una linearità, che non recasse offesa a nessun credo o cultura.

Già dalle prime pagine abbiamo un sunto di quello che è accaduto nel primo volume. Successivamente la figura di Syn viene capovolta, lei è consapevole di essere una pedina adibita a un grande disegno. Syn è una donna forte, e in lei si denotano una forte spiritualità e consapevolezza. Il mistero ovviamente non viene svelato sin da subito, ma anzi s'infittisce grazie ai colpi di scena e agli intrighi. 

La figura della nostra protagonista va "scemando" dando la possibilità ai personaggi secondari di poter dare voce alla loro visione. Infatti grazie ai vari POV riusciamo ad entrare in empatia e turbamenti dei vari personaggi. Riusciamo ad entrare in empatia con ogni sentimento o sensazione che le loro personalità ci donano. 
Che sia un personaggio principale o secondario ognuno di loro è fondamentale per compiere la missione ed è un elemento fulcro. 

Il romanzo è reale nei sentimenti, l'autrice a differenza del primo volume riesce a coinvolgere il lettore a tal punto di farci sentire ogni emozione. I personaggi non ci sembrano soltanto cresciuti emotivamente ma ci fanno percepire che costruendo la loro vita, ci sia stato un qualcosa che li abbia rivoluzionati totalmente. 

Se nel primo volume l'autrice non ha dato spazio all'amore, in questo volume avremo una ripresa di quest'ultimo affiancato dall'amicizia. L'amore non inteso in senso fisico, ma più spirituale derivante dal carisma e dalla compassione verso l'altro. L'amore che non solo rinsana le ferite fisiche ma anche quelle dell'anima. Un amore in costante lotta tra luce e ombra a causa della sua mutevole essenza. 


L'autrice a differenza del primo volume utilizza una scrittura più matura e coinvolgente. Il lessico utilizzato è molto semplice e diretto. L'introduzione di molti colpi di scena ed elementi sconvolgenti, così come la personalità "mutevole" di Syn ci lasciano senza fiato fino all'ultima pagina. La narrazione seppur molto fluida, in alcuni momenti l'ho trovata un po' piatta e monotona. Gli elementi spirituali, della Cabala e legati allo "spiritismo" ci ammaliano i sensi. I misteri si infittiscono e ci lasciano senza fiato sul finale, uno scontro costante tra Bene e Male. 
E tu chi sceglierai?

4 commenti:

  1. Non sembra il genere di romanzo che è propriamente nelle mie corde, ma è comunque sempre bello vedere come autori emergenti riescano a migliorare opera dopo opera!

    RispondiElimina
  2. Purtroppo non mi ha convinto pienamente, però so a chi potrei consigliarlo.

    RispondiElimina
  3. Non mi ha fatto impazzire, non credo che lo leggerò

    RispondiElimina